SiAmo Ascoli

Insieme per una Ascoli migliore!

Archivi delle etichette: ispettori ambientali

Arrivano gli ispettori contro i rifiuti selvaggi

rifiuti

 

Ora l’esercito contro i rifiuti selvaggi c’è. Ed è composto da venti nuovi ispettori ambientali che hanno appena superato l’esame finale previsto dopo un periodo di specifica formazione. Adesso, una volta formalizzato il tutto, comincerà la guerra al sacchetto selvaggio con questa task force degli ispettori ambientali che scenderanno in strada per controlli a tappeto sulla raccolta differenziata nei vari quartieri, segnalando chi d’ora in avanti verrà sorpreso a conferire i rifiuti con modalità non corrette o magari nei giorni e negli orari sbagliati. I nuovi controllori andranno ad affiancare i vigili urbani, dopo aver effettuato un corso di formazione che prevede anche che venga sostenuto un test di verifica conclusivo. Venti dipendenti dell’Ascoli servizi comunali, la società che si occupa della gestione del servizio rifiuti, affiancheranno i loro compiti quotidiani andando a svolgere anche questo ruolo di ispettori ambientali all’interno di una task force di volontari che affiancherà l’Arengo. Si andranno a creare delle guardie ecologiche municipali per un monitoraggio costante e per l’elevazione di eventuali sanzioni per quei cittadini che non rispetteranno gli orari e le modalità di conferimento dei sacchetti dei rifiuti. La strategia è motivata dal fatto di andare ad effettuare monitoraggi puntuali dopo l’attivazione e l’assestamento del sistema porta a porta anche nei quartieri periferici, da Porta Romana a Campo Parignano, per cercare di stimolare ulteriormente i cittadini a differenziare correttamente i propri rifiuti, per evitare che, aldilà dei possibili ritardi o disservizi della raccolta in questa prima fase di assestamento, si accumulino sempre più i rifiuti fuori dagli orari prestabiliti. Se da un lato, infatti, proprio per l’incremento della mole di lavoro dovuta all’ampliamento del porta a porta, si registrano ancora aggiustamenti del servizio di recupero dei sacchetti in alcune giornate – soprattutto in coincidenza con la raccolta settimanale di carta e plastica – di contro c’è da considerare che sono ancora tanti i cittadini che lasciano il sacchetto fuori dalla porta solo dopo che c’è stato il passaggio dei mezzi dell’Ascoli Servizi Comunali. E’ quanto hanno riscontrato i responsabili della società comunale che si occupa della gestione del ciclo dei rifiuti. Ed ecco, allora, la necessità di creare un sistema di controllo più efficace per portare gradualmente al rispetto delle regole da parte di tutti, con l’idea degli ausiliari per i rifiuti. Si utilizzeranno, dunque, sin da subito, queste persone che hanno seguito il corso e superato il test finale. Mentre si prepara l’avvio della fase dei controlli sulla raccolta differenziata, arriva il lascia passare senza la necessaria valutazione di impatto ambientale, da parte della Provincia, per quel che riguarda l’impianto di valorizzazione energetica del biogas nella discarica di Relluce. Un impianto che ottiene anche il parere positivo dell’Arpam, in quanto ritenuto non impattante e che servirà ad estrarre il biogas prodotto proprio dalla discarica di Relluce. L’area occupata dall’impianto sarà di circa 530 metri quadrati.

Fonte: Corriere Adriatico

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: