SiAmo Ascoli

Insieme per una Ascoli migliore!

Archivi delle etichette: graffitismo vandalico

Piazza Plebiscito: terra di nessuno

134951205-9bb932ed-5fba-4e13-ac10-8c5dd1273d2c“Piazza Plebiscito: terra di nessuno” è così che il quotidiano La Repubblica di Napoli intitola l’articolo dedicato allo stato di progressivo svilimento di una delle piazze più belle d’Italia. Stanno proliferando scritte sulle colonne, i marmi e persino sui sampietrini; il tutto in contemporanea con i lavori di restauro e di pulizia. E come se non bastasse i vandali si arrampicano oltre le transenne che delimitano i cantieri e ri-sporcano il colonnato, rischiando, inoltre, di farsi male.

134951258-b774b06e-e27d-46ac-977f-90fe886d9557La prefettura ha avviato un’indagine conoscitiva e insieme al Provveditorato ha inviato la notte scorsa una camionetta dell’esercito a stazionare sotto il porticato per sorvegliare il cantiere. Dure le risposte dei commercianti, che da tempo chiedono che vengano poste delle telecamere di sorveglianza. Inoltre i lavori in corso, che sono iniziati la scorsa estate, rappresentano un grande limite per l’attività di vendita di molti commercianti e termineranno non prima di un anno.

“Questa piazza è nostra, ma i Napoletani non se la godono” dice Gennaro Ponziani, direttore del ristorante Gambrinus di Napoli.

134951767-c054cf1f-d769-42d2-ac07-d0b7dcfe1f76Oltre agli sfregi si assiste quotidianamente a cartacce e mozziconi di sigarette in ogni dove e auto parcheggiate anche dove non potrebbero essere parcheggiate.

C’è anche chi, come l’assessore agli Edifici storici Carmine Piscopo, al contrario dei commercianti, ritiene che “Questi spiacevoli episodi potranno essere superati non con la sorveglianza (né la telecamera, né una volante della polizia giorno e notte), ma quando la piazza sarà veramente viva e per questo abbiamo un progetto.”
Bisognerà quindi attendere il termine dei lavori per poter vedere di nuovo la piazza in tutto il suo splendore?

134952423-7cc967dc-bc6d-4844-9e50-b821d0840ff6

Queste invece le parole del soprintendente ai Beni architettonici Cozzolino:”Queste scritte sono il segno di un degrado culturale e civile di alcune fasce di popolazione. Servono azioni di promozione sociale, il controllo non basta.” e aggiunge “Per rivitalizzare il portico stiamo lavorando a percorsi culturali e turistici che coinvolgano anche l’ipogeo”.

Fonti: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2014/03/21/news/scritte_e_colonne_danneggiate_vandali_in_piazza_plebiscito_sgregio_ai_lavori_di_restyling-81534836/
– “Associazione antigraffiti”

Ascoli da Vivere incontra le Mini Guide per parlare di degrado

 Giornata antidegrado con i ragazzi della Scuola Massimo D'Azeglio


Giornata antidegrado con i ragazzi della Scuola Media Massimo D’Azeglio di Ascoli Piceno

Ha riscosso grande successo e partecipazione l’incontro organizzato sabato 8 Marzo dall’Associazione Ascoli da Vivere con i ragazzi e gli insegnanti del Laboratorio Mini Guide, presso la Scuola Media Massimo D’Azeglio.
Durante l’incontro si è parlato di degrado urbano ed in particolar modo del graffitismo vandalico, che ad Ascoli come in altre città, si è rilevata una vera e propria piaga creando ingenti danni sia economici che d’immagine alla città.
Si è parlato anche di come è possibile contrastare e sconfiggere il degrado urbano, e dell’importanza che ogni singolo cittadino si impegni anche con dei piccoli gesti a rispettare il decoro cittadino, evitando ad esempio di buttare carte per terra, di evitare di affiggere manifesti e adesivi abusivi, di fare scritte sui muri, e di non occupare con la propria auto gli spazi riservati ai portatori di handicap.
Prima dei saluti, Ascoli da Vivere ha consegnato al Professor Fazzini e ai rappresentanti del laboratorio Mini Guide il premio “SiAmo Ascoli- Gesti d’amore per una città migliore” per l’attività di sensibilizzazione svolte dal gruppo contro il degrado urbano.
Dopo l’interesse e il successo ottenuto, l’Associazione ha tutta l’intenzione di proseguire gli incontri antidegrado nelle altre strutture scolastiche.
Per chi fosse interessato a partecipare alle nostre iniziative o ad invitarci nelle loro scuole per parlare di lotta al degrado con i ragazzi, è possibile contattarci su siamoascoli@gmail.com

La Redazione.

PREMIAZIONE PER IL CONCORSO “BALCONI FIORITI” e PRIMO RICONOSCIMENTO “SIAMO ASCOLI”

Image

Sabato scorso, durante la riuscitissima festa di fine estate presso il Brugni Coffee Room, l’Associazione Ascoli da Vivere, sempre nell’ottica di sensibilizzare e incentivare il rispetto e la tutela di Ascoli, ha effettuato la premiazione di “Balconi Fioriti”, un concorso in collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno e l’Azienda Traini Eco Service., dove si richiedeva ai partecipanti di abbellire con decorazioni floreali, balconi e davanzali.

La giuria, presieduta dal Prof. Papetti, Direttor dei Musei Civici, ha decretato i seguenti Vincitori:

Al 1.o posto la Sig.ra Vincenza Mariani con il balcone in Via d’Argillano, al 2.o posto la Sig.ra Giovanna Fagiuoli con il balcone di Via dei Grisanti ed al 3.0 posto il Sig. Giampiero Sestili Spurio con il Balcone in Via Trebbiani.

Inoltre, sempre durante la serata, è stato dato un riconoscimento per l’impegno nella lotta al degrado cittadino a Roberto Ciarrocchi, titolare dell’Hotel Gioli, che da anni si batte in prima linea contro il graffitismo vandalico.

Al Sig. Ciarrocchi, l’Associazione Ascoli da Vivere ha conferito la targa “SiAMO ASCOLI, gesti d’amore per una città migliore”, un riconoscimento che in futuro, andrà a tutte quelle persone, enti e Associazioni, che si impegneranno con azioni concrete, nella tutela e nella sensibilizzazione al rispetto del decoro urbano.

Ascoli da Vivere, attraverso “Balconi Fioriti”, “SiAmo Ascoli” ed altre iniziative inerenti a questa tematica, vuole lanciare un messaggio positivo a tutti i cittadini, invitandoli ad impegnarsi, anche con dei piccoli gesti quotidiani come il non buttare cartacce e sigarette per terra, rimuovere scritte vandaliche, affissioni abusive e adesive da qualsiasi supporto, prendersi cura di aree verdi e tutte quelle azioni che mirano a migliorare la qualità del decoro urbano cittadino.

Dobbiamo considerare Ascoli come la nostra casa, e solo impegnandoci a rispettarla e a farla rispettare dagli altri, che si può sperare in una città migliore, più vivibile per noi, e più presentabile per i migliaia di turisti che ogni anno visitano la nostra città.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: