SiAmo Ascoli

Insieme per una Ascoli migliore!

Operazione make up, via i graffiti e più decoro.

LAlbula-durante-il-maltempo

Ripulite le storiche balaustre e riparato il parapetto del ponte sull’Albula sul quale per troppo tempo ci sono state porzioni danneggiate.

MARCO BRACCETTI
San Benedetto del Tronto
Dentro l’uovo di Pasqua ecco una città più bella. Mette a segno colpi importanti l’operazione di make up varata dall’amministrazione per le vacanze (primo antipasto della stagione turistica 2015) nella consapevolezza che una buona accoglienza turistica parte proprio dal decoro urbano. Ad esempio: alcuni degli angoli più caratteristici del centro sono stati ripuliti dai graffiti. La “pistola magica” in dotazione agli operai della Multi Servizi si è concentrata in particolare sulle storiche balaustre, pesantemente deturpate dagli imbrattatori. Poi è stato finalmente riparato il parapetto del ponte sull’Albula (all’inizio del lungomare Nord) dal quale per troppo tempo campeggiavano porzioni danneggiate, alcune tenute insieme con un antiestetico fil di ferro. Squadre di giardinieri hanno tirato a lucido l’aiuola che abbellisce la fontana della rotonda Giorgini, provvedendo anche a liberare le pinete dalle fronde cadute spontaneamente o tagliate dagli operatori del vedere dopo le giornate di forte vento con cui tutta la città ha dovuto fare i conti.
Attenzione pure verso le fioriere pubbliche, all’interno delle quali vengono ripiantati i boccioli mancanti, sottratti nel corso del tempo da semplici vandali o da veri e propri ladri dal pollice verde. Ritinteggiati anche la Casa del giardiniere ed i bagni pubblici (all’interno della pineta Pasqualetti) anch’essi finiti nel mirino dei vandali armati di vernici-spray. Ora strutture e arredi urbani sottoposti al maquillage hanno un aspetto spendente, ma ci si chiede: “Quanto durerà?”. I precedenti non sono incoraggianti, basti guardare all’ex cinema Delle Palme, più volte ripulito e sempre nuovamente sfregiato. Tornando alle operazioni di pulizia: naturalmente viene coinvolta anche la spiaggia ma, su questo versante, pende la spada di Damocle delle condizioni meteo. Gli sforzi degli addetti ai lavori potrebbero essere guastati da nuove sferzate dell’Adriatico, che farebbero spiaggiare sulla riva nuovi sedimenti e detriti. Restando lungo il litorale, c’è da dire che è saltato “Spiaggia Libera Tutti”, progetto da 85mila euro (fondi ripartiti a metà tra il Comune e la sezione provinciale dell’Inail: Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) per realizzare una spiaggia libera accessibile ai disabili. Si parlava di questa operazione circa un anno fa, quando era stato individuato lo spazio adatto nel tratto d’arenile dinanzi alla sede dell’Unicam. Dal municipio, infatti, fanno sapere che l’Inail ha ritirato la sua quota facendo naufragare l’intervento. Comunque sia l’amministrazione non si straccia le vesti, ricordando la freddezza con cui il progetto era stato accolto dalle associazioni dei disabili che lo guardavano come una sorta di ghettizzazione dei portatori d’handicap.

Il Corriere Adriatico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: