SiAmo Ascoli

Insieme per una Ascoli migliore!

10 domande per conoscere e contrastare i graffiti vandalici

1 – D: MA COSA SI INTENDE PER GRAFFITI? NON SONO UNA FORMA D’ARTE?
R: Va fatta una distinzione tra “graffiti” e “tag”: i primi possono avere un valore artistico ed una loro gradevolezza estetica, purché eseguiti su superfici idonee e con il permesso dei proprietari. Le tag (e o qualunque altra forma di scritta), che costituiscono la maggior parte dei “lavori“ dipinti su muri cittadini, mezzi di trasporto, cartelli stradali, panchine, ecc., sono invece una vera e propria forma di vandalismo e rappresentano un notevole danno economico per l’Amministrazione e per i Privati.

2 – D: IMBRATTARE I MURI E’ CONSIDERATO UN’INFRAZIONE DELLA LEGGE? COSA SUCCEDE ALLA PERSONA CHE E’ COLTA IN FLAGRANTE?

R: Si, l’imbrattamento è considerato reato della Legge Italiana in base all’art. 639 del Codice Penale – “Deturpamento ed imbrattamento di cosa altrui -Chi deturpa o imbratta cose mobile o immobili altrui di interesse storico o artistico ovunque siano ubicate o immobili compresi nel perimetro del centro storico (ipotesi aggiunta dall’art. 13, comma 2, legge 8 ottobre 1997, n. 352) è punito con la pena della multa da euro 258 a euro 2.582 o la pena della permanenza domiciliare da 6 giorni a 30 giorni ovvero la pena del lavoro di pubblica utilità per un periodo da 10 giorni a 3 mesi (ai sensi dell’art. 52, comma 2, lett. a, d. lgs. 28 agosto 2000, n. 274; anteriormente era prevista la reclusione sino a un anno o la multa sino a 1.032 euro). Si procede d’ufficio”.

La persona che è colta in flagrante nell’atto di imbrattare una proprietà pubblica o privata può essere denunciata d’ufficio da un agente di pubblica sicurezza nei casi previsti dall’art. 639 del Codice Penale, ossia in caso di proprietà all’interno del centro storico; ovvero, è necessaria una querela della persona offesa se la proprietà si trova al di fuori del centro storico. In ogni caso, il danneggiato ha diritto di sporgere querela e, in caso di condanna, di richiedere il risarcimento del danno subito.

E’ importante notare che ogni proprietario danneggiato può querelare, creando i presupposti per un procedimento legale. In altre parole, chi imbratta può subire tanti processi quanti sono i proprietari degli stabili colpiti.

L’organo competente che decide se avviare un procedimento legale è la Procura della Repubblica; in caso di processo, la sentenza è emessa dal Giudice di Pace.

La sentenza può prevedere il pagamento delle sanzioni previste dall’art. 639 del Codice Penale e, come ricordato, il risarcimento dei danni.

3 – D: MA PERCHE’ OCCUPARSI DI GRAFFITI, NON CI SONO PROBLEMI PIU’ IMPORTANTI?

R: Il luogo comune che il vandalismo delle tag non meriti considerazione perchè esistono problemi più grandi appare privo di fondamento, se solo si considerano gli ingenti danni economici provocati. Inoltre, una città imbrattata crea condizioni favorevoli per la piccola e grande delinquenza, ed aumenta il senso di insicurezza dei cittadini. Gli imbrattamenti sono quindi, a tutti gli effetti, un grande problema per la città.

4 – D: MA IL COMUNE NON POTREBBE METTERE A DISPOSIZIONE DEGLI SPAZI LEGALI PER I GRAFFITARI? NON SI RISOLVEREBBE COSI’ IL PROBLEMA?

R. In realtà, la diffusione della maggior parte delle scritte sui muri, prive di intento artistico, non è dovuta ad una mancanza di spazi legali per la creatività dei giovani. Piuttosto, rappresentano una “bravata”, un atto contro le regole, di cui mirano a celebrare l’arditezza e la trasgressività. Le persone che disegnano queste scritte sono attratte proprio dagli spazi illegali. Il Comune ha comunque in più occasioni messo a disposizione spazi legali (come i sottopassi e le massicciate ferroviarie a Villapizzone), ma questo non ha dissuaso i vandali.

5 – D: MA L’AMMINISTRAZIONE HA PROVATO AD INDAGARE SULLE CAUSE?

R: L’intento dei vandali, che solitamente operano in gruppi di adolescenti o “crew”, è essenzialmente quello di compiere una bravata, un atto contro le regole, di celebrarne l’arditezza e la visibilità, per guadagnare l’ammirazione dei propri “colleghi”, dei compagni di scuola e dei coetanei in generale. Tale intento può scaturire da una mancanza di educazione al rispetto altrui, accompagnato da un vuoto di valori cui ispirarsi. La responsabilità dei loro gesti ricade quindi sia su loro stessi che sui loro genitori ed educatori.

6 – D. MI HANNO IMBRATTATO LA CASA, VORREI SPORGERE QUERELA CONTRO IGNOTI, COSA DEVO FARE?

R: Il cittadino può fare molte cose per aiutare l’Amministrazione a combattere il vandalismo da imbrattamenti.

E’ suo diritto sporgere querela, utilizzando gli appositi moduli scaricabili dal sito dell’Associazione Nazionale Anti-graffiti tramite il link:

http://www.associazioneantigraffiti.it/2010/08/24/modelli-di-querela/

E’ importante notare che non è necessaria l’approvazione del Condominio o dell’Amministrazione dello stabile, basta la denuncia di un solo proprietario. La querela è importante per ottenere il risarcimento del danno. Per maggiori informazioni e ricevere assistenza legale gratuita, è possibile contattare SiAmoAscoli all’indirizzo e-mail siamoascoli@gmail.com o telefonicamente al 334-2275336

Se il suo immobile ha la facciata intonacata, può scegliere di procedere Lei stesso alla ripulitura seguendo le semplici indicazioni riportate al link http://www.associazioneantigraffiti.it/comefare.htm. Costa poco e richiede poco tempo.

Si ricordi che, in ogni caso, ripulire tempestivamente e sistematicamente scoraggia i vandali: l’incidenza di nuove scritte diminuirà drasticamente nel tempo. Se desidera ulteriori informazioni o vuole richiedere in modo assolutamente gratuito dei consigli pratici per la ripulitura, può inviare un’e-mail all’indirizzo siamoascoli@gmail.com.

7 – D: MA SE VOLESSI PULIRE DA SOLO, COSA DEVO FARE?

R: Se il suo immobile ha la facciata intonacata, può scegliere di procedere Lei stesso alla ripulitura

seguendo le semplici indicazioni riportate al link http://www.associazioneantigraffiti.it/comefare.htm.

Costa poco e richiede poco tempo. E’ utile acquistare un quantitativo abbondante di vernice, Le

consentirà di effettuare tempestivamente ulteriori interventi.

8 – D: MA COSTA MOLTO RIPULIRE?

R: No, ripulire un muro costa molto poco, qualche decina di Euro è sufficiente per l’acquisto di colori e pennelli o rulli, e solitamente il materiale basta per diverse applicazioni.

9-D: ESISTONO IN COMMERCIO DEI PRODOTTI PER RIMUOVERE E CONTRASTARE I GRAFFITI?

Certamente. Ad oggi molte case produttrici propongono tra i loro prodotti, anche prodotti specifici per la rimozione dei graffiti.

Esistono anche dei prodotti per la protezione delle pareti, che hanno la funzione di formare una pellicola protettiva sulla zona di applicazione, ed una volta che si presenta la scritta, basta sciacquare con l’acqua.

Colorificio San Marco, Mapei, Agep, Mavro, Tensiditalia, Peliocat, sono solo alcuni nomi delle aziende che producono e commercializzano prodotti antigraffiti.

Il nostro consiglio è quello di recarsi ad uno dei tanti negozi di vernici e chiedere loro dei prodotti

antigraffiti a disposizione, oppure contattarci per avere una nostra consulenza (gratuita) attraverso la

mail siamoascoli@gmial.com oppure al telefono 334-2275336

10-D: COME POSSO DARE IL MIO CONTRIBUTO COME VOLONTARIO ANTIDEGRADO?

Puoi entrare a far parte del nostro gruppo. Per avere maggiori informazioni sulle nostra organizzazione e le nostre attività,  visita il  sito www.siamoascoli.wordpress.com , oppure inviaci una mail per richiedere informazioni all’indirizzo siamoascoli@gmail.com o tramite telefono al numero 334-2275336.

 

fonte:milanoquartierepulito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: